Ricerca contenuti, post, video..

I SENSI DEL GATTO

Che Micio abbia sette vite è per lo più una leggenda, ma la cosa provata è che il gatto sia un animale estremamente sensibile. Recenti studi hanno ipotizzato che il gatto, oltre ai classici cinque sensi, tipici anche dei cani, sia dotato di altre particolari qualità sensitive. Vediamole insieme!

VISTA. Gli occhi del gatto sono molto grandi ed il suo angolo visivo è di 280 gradi. La struttura retinica dell’occhio del felino è specializzata nel riconoscere il movimento quando deve localizzare la preda, anche quando c’è poca luce. L’occhio del gatto può distinguere il blu, il verde ed il giallo, ma non il rosso.

TATTO. Il gatto attraverso i polpastrelli e le vibrisse è in grado di captare tutto ciò che si muove attorno a lui, avvertendo anche la minima vibrazione. La sua spiccata sensibilità tattile riguarda anche la pelle, che è ricoperta da milioni di recettori. Ad una minima pressione e carezza, il suo sistema nervoso dà dei segnali.

OLFATTO. La comunicazione olfattiva è la prima utilizzata alla nascita per guidare il cucciolo, mentre da adulto il gatto sfrutta il suo olfatto nell’alimentazione e per riconoscere gli individui della sua specie. Nel palato, dietro gli incisivi superiori, i gatti hanno un organo vomeronasale detto “di Jakobson”, che permette loro di percepire gli odori che lo circondano.

UDITO. Il gatto ha le orecchie mobili e può ruotarle verso la direzione del suono, in questo modo riesce ad avvertire qualsiasi rumore, molto più che i cani o noi esseri umani. Per un predatore, del resto, è importante saper localizzare con precisione i suoni.

GUSTO. La superficie della sua lingua e una parte della gola sono costituite da papille gustative, grazie alle quali è in grado di percepire il salato, l’amaro e l’acido, fatta eccezione dei sapori dolci.

EQUILIBRIO. Il gatto è un grandissimo acrobata, grazie al suo sviluppatissimo sistema vestibolare che regola il senso dell’equilibrio, posto all’interno dell’orecchio. Il felino può arrampicarsi su superfici quasi verticali e saltare senza sforzo in altezza e lunghezza, passeggiare senza vertigini e tentennamenti su cornicioni stretti e alti, riesce ad atterrare sulle zampe anche se cade in malo modo e durante un salto riesce a cambiare direzione in volo.

SENSO DEL TEMPO E DELL’ORIENTAMENTO. I gatti hanno un incredibile senso del tempo: sanno perfettamente quando torniamo a casa, a che ora ci svegliamo alla mattina e puntualmente arrivano qualche minuto prima che suoni la sveglia. Sanno inoltre ritrovare la strada di casa anche a chilometri di distanza.

Lascia un Commento

Il suo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con *