Ricerca contenuti, post, video..

COSA SAPERE PRIMA DI ADOTTARE UN FURETTO

Share the love

C’è un animaletto davvero simpatico e curioso che sta entrando nel cuore e nelle case di molti, stiamo parlando del furetto! Se anche voi volete siete affascinati da questo peloso potete decidere di accoglierlo con voi, ma fate attenzione alle sue numerose necessità ed esigenze. Ecco quali sono le cose da sapere prima di adottare un furetto!

L’aspetto e il carattere del furetto

Il furetto appartiene alla famiglia dei mustelidi ed è un mammifero predatore e carnivoro, motivo per il quale ha dei denti molto affilati che possono provocare morsi piuttosto dolorosi… del resto è nel suo DNA difendersi dalle minacce esterne usando questa “potente arma”.

Il corpo del furetto è allungato e le zampe sono molto corte; la colonna vertebrale è così flessibile da permettergli di girarsi di 180° all’interno di un cunicolo. Possono vivere dai 5 agli 8 anni.

Dal punto di vista caratteriale sono animali molto curiosi e furbi, una volta conquistata la loro fiducia diventano dei compagni socievoli, giocosi e iperattivi, talvolta pure dispettosi, ma questo di solito accade quando si sentono trascurati. Infatti, nonostante ci si aspetti da loro un atteggiamento più emancipato, hanno bisogno di mille attenzioni e stimoli nuovi perché odiano la routine e sono terrorizzati di annoiarsi.

Alimentazione e abitudini di vita del furetto

I furetti sono carnivori, in natura si cibano di topi e uccelli, quindi la loro dieta quando vivono in casa deve essere ricca di proteine. Gli si possono somministrare crocchette appositamente studiate per loro composte da alimenti di origine animale e ogni tanto un pezzetto di carne cotta o di uovo sodo. L’importante è che mangino poco e spesso.

Nonostante il furetto sia un tipo pieno di vitalità, è di base un animale notturno e ama molto dormire, è proprio in questo momento che recupera tutte le energie. Non va tenuto comunque troppe ore in gabbia, altrimenti rischia di diventare apatico e di impigrirsi. Tuttavia per fargli un bel regalo dovete assolutamente procurargli un’amaca: amano da impazzire dormire sospesi! 

Se avete un furetto in casa comunque la gabbia è indispensabile ed è bene cercarne una molto grande e spaziosa, dove chiuderlo in rari momenti o durante la notte, anche se la soluzione migliore è lasciarla aperta per permettergli di andare e venire. L’ideale è che sia disposta su più piani, fornita di tutto il necessario come la toilette, le ciotole per il cibo, vari giochini e tubi e appunto l’amaca. La Furet Tower di Ferplast è un buon investimento per far felice il furetto!

Fatti curiosi sul furetto

Purtroppo il furetto non ha un buon odore, in quanto ha una pelle molto spessa, ricca di ghiandole sebacee, il cui secreto è causa dell’aroma intenso che hanno naturalmente questi animali. È comunque attento alla sua pulizia, va lavato una volta al mese (non di più!) e spazzolato, inoltre è opportuno accorciargli le unghie. La sterilizzazione è indispensabile per ridurre il forte odore muschiato, per moderare l’aggressività del maschio e prevenire alcune malattie della femmona come le forti anemie.

Esistono tanti furetti che hanno bisogno di essere amati, quindi cercate di prediligere sempre l’adozione all’acquisto. Ci sono diverse associazioni di volontari che si occupano di cercare un tetto e una famiglia a questi animaletti, rivolgetevi a loro se siete interessati a trascorrere la vostra vita con un furetto!


Share the love

Lascia un Commento

Il suo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con *