Ricerca contenuti, post, video..

COME FACCIO A CAPIRE SE IL GATTO HA FREDDO?

Share the love

È arrivato l’inverno ed è naturale per i gatti rimanere più tempo dentro casa al calduccio. Anche loro, nonostante possano vantare di una folta pelliccia, soffrono le basse temperature, soprattutto se sono cuccioli o anziani. Come facciamo a capire se il nostro felino ha freddo e nel caso aiutarlo ad affrontare al meglio questa stagione?

I gatti hanno una temperatura corporea che si aggira intorno ai 38-38,2°C e sono molto più sensibili ai cambiamenti climatici rispetto a noi esseri umani. Al pari del freddo odiano l’umidità.

Il gatto ha freddo: i sintomi

Come faccio a capire se il mio gatto ha freddo? In realtà non dà segni evidenti, non si formano geloni alle zampe o stalattiti alle orecchie, ma a modo suo ce lo fa capire. Ad esempio:

1) TREMA

Durante le giornate più fredde, l’animale, dopo aver passato qualche ora all’aria aperta, potrebbe rientrare in casa particolarmente infreddolito e con i brividi. I gatti raramente tremano, quindi sarà facile notarlo.

2) SI APPISOLA SOPRA IL TERMO

La prima cosa che un micio fa se ha freddo è cercare un luogo temperato, per questo è normale vederlo coricarsi accanto al caminetto o sopra al termosifone: i gatti amano stare a contatto con le superfici caldissime!

3) SI NASCONDE SOTTO LE COPERTE

Tende, cuscini e soprattutto coperte… l’importante è che ci si possa aggrovigliare attorno a qualche oggetto che emani tepore. Vi è mai capitato di svegliarvi in piena notte disturbati dal vostro micio che vi implorava di fargli spazio sotto il piumone?

4) HA IL NASO ASCIUTTO

Il naso asciutto è sintomo di febbre, che appunto può essere causata dal freddo e dagli sbalzi termici. Non alzate la temperatura in casa in maniera brusca altrimenti rischiate di peggiorare la situazione, ma al contrario fatelo in maniera graduale, consultando anche un veterinario.

I rimedi per scaldare un gatto infreddolito

1) CUSCINI MORBIDI

Allestite una zona relax con un bel cuscino caldo e morbido, ben isolato dal pavimento, dove il peloso potrà trovare rifugio. Ferplast ha ideato una comoda amaca in peluche, la Cat Hammock, dotata di una solida struttura in acciaio che consente di fissarla saldamente al calorifero e mantenerla ben distesa nella parte finale, creando così una comoda cuccetta per il felino.

2) COPERTA TERMICA

Se il felino trema come una foglia, provate ad utilizzare una cuccia riscaldante come Thermo Lord. Basta attaccarlo alla corrente e, grazie al peso dell’animale, diffonderà un piacevole calore terapeutico controllato, generando circa 10°C più della temperatura ambientale fino a un massimo di 35°C. È come se stesse dormendo fra le vostre braccia.

3) PETTINARE IL GATTO

Il pelo infeltrito e arruffato è poco isolante, quindi è bene tenerlo sempre spazzolato così si rinnoverà più velocemente e sarà sempre bello soffice e in grado di trattenere il calore.

4) CONTROLLARE L’ALIMENTAZIONE

Un’alimentazione corretta è un fattore determinante per mantenere il gatto in buona salute. Se vive sempre dentro casa non è necessario cambiare la sua dieta, se invece di tanto in tanto esce, è utile somministrargli delle crocchette più ricche di grassi, che contribuiranno alla crescita di un mantello più folto in grado di proteggerlo dal freddo.


Share the love

Lascia un Commento

Il suo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con *