Ricerca contenuti, post, video..

AL MUSEO CON IL CANE

Avete in programma un fine settimana culturale in qualche città d’arte, ma state pensando di lasciare a casa il vostro cane, perché nei musei gli animali non sono ammessi? Sappiate che in Italia esistono diverse realtà nelle quali, invece, si può accedere tranquillamente anche accompagnati dal fedele amico a quattro zampe. Ecco alcuni musei italiani pet-friendly!

Come sappiamo i cani non sono ammessi nella maggior parte dei musei italiani ed esteri, ma questo non deve scoraggiare gli amanti dell’arte e dei quattrozampe. Abbiamo selezionato delle eccezioni, così potrete conciliare entrambe le passioni senza difficoltà.

ferplast-cane-al-museo-milano-hangar-bicocca-piagio

Torino è in assoluto la la città italiana con il record di musei pet-friendly: da Palazzo Madama, alla Mole, fino al Museo del Cinema (anche se in quest’ultimo caso non sono ammessi i cani di grossa taglia). Al Museo Nazionale dell’Automobile non c’è alcuna restrizione, salvo che Fido sia educato a stare in un luogo pubblico, mentre ai Giardini Reali i pelosi possono entrare solo al guinzaglio.

Per gli appassionati di arte contemporanea Milano è sicuramente la mecca. Hangar Bicocca, appena fuori dal centro, ospita installazioni temporanee di artisti internazionali ed una permanente di Anselm Kiefer. I cani sono possono girare tranquillamente al guinzaglio, anche nel bar.

feplast2-blog-portare-il-cane-al-museo-in-italia-museo-cinema-torino-palazzo-madama

Se adorate le moto, in particolare la mitica e leggendaria Vespa, dovete assolutamente fare un giro al museo Piaggio a Pontedera, poco lontano da Pisa. Potrete ammirare una vasta collezione di moto in compagnia del vostro fedele amico, poiché l’accesso al museo è dog-friendly. È stata allestita anche un’area ristoro per loro.

Avete il pallino per l’archeologia? Prendetevi del tempo per visitare il Museo Archeologico Nazionale e il Teatro Romano di Spoleto. Il complesso monumentale che ospita il museo è costruito sulle strutture del Teatro Romano e ne riutilizza in parte materiali e murature. Per il cane c’è un ampio spazio all’aperto dove scorrazzare liberamente, ma può anche accompagnare il suo padrone durante la visita.

blog-ferplast-cani-al-museo-dove-posso-portare-cane-in-italia-palazo-madama-museo-piagio

In linea di massima quando si decide di visitare un museo è bene avere sempre con sé un guinzaglio e un collare o una pettorina. Meglio optare per dei modelli morbidi e con imbottitura come quelli della nuovissima linea Cricket di Ferplast. È preferibile che il guinzaglio sia dotato di maschettone automatico Matic, molto più rapido da agganciare e sicuro, essendo dotato di sistema di apertura a doppio pulsante che evita lo sgancio accidentale.

ferplast-blog-cane-al-museo-dove-italia ferplast-blog-musei-italiani-accesso-cani-torino-milano-spoleto

Prima di entrare nel museo vi consigliamo di accertarvi che il peloso abbia fatto i bisogni, così per qualche ora sarà tranquillo. A scanso di equivoci portate con voi dei sacchettini igienici da tenere appesi al guinzaglio nei comodi e colorati contenitori Dudù.

ferplast-quale-museo-può-entrare-cane-italia Siete pronti per trascorrere un fantastico weekend all’insegna della cultura con il vostro peloso?

Lascia un Commento

Il suo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con *