usare_lunghina_addestramento_cane

4 MODI IN CUI PUÒ ESSERE USATA LA LUNGHINA

Vi è mai capitato di imbattervi in uno di quei guinzagli molto lunghi, che possono arrivare anche ai 5 metri? Questo accessorio si chiama tecnicamente lunghina, se siete alle prime armi con il mondo cinofilo e vi siete chiesti quale sia la sua utilità, siete nel posto giusto. Ecco 4 modi in cui può essere utilizzata la lunghina con il proprio cane.

La lunghina non è uno sostituto del classico guinzaglio, tuttavia il modello Sport Dog di Ferplast, si presta ed essere utilizzato in tantissime situazioni differenti. Vediamo quali!

portare_a_passeggio_cane_estate

1) ADDESTRAMENTO. La lunghina nasce come strumento per addestrare il quattrozampe, in particolare viene usata per insegnare al cane le regole base del comportamento. Il suo utilizzo è ideale per far eseguire al proprio cane attività ed esercizi controllandolo a distanza ma senza impartire particolare costrizione: le interazioni con l’animale avvengono in modo cauto e paziente, senza provocare stress e tensione. Uno tra gli esercizi più comuni in cui se ne fa ricorso è il riporto.

elisa_pellizzari_wedogit_vicenza

2) SPORT. Ci sono molti sport che vengono eseguiti con il proprio amico a quattro zampe che richiedono l’uso di un guinzaglio lungo: nel dog trekking per esempio si da al cane una pettorina, uno zainetto da escursione dove riporre il cibo e una lunghina da attaccare con il moschettone alla pettorina e che a sua volta possiamo legare alla nostra cintura. Lo stesso vale per il cani-cross e il mantrailing, dove il proprietario deve seguire il proprio animale a distanza, mentre fa esercizi su pista. La lunghina viene anche usata negli esercizi di Dog Agility, dove sono proprio i cani i protagonisti, in questo caso è fondamentale che sia maneggevole e antiscivolo, per rendere efficace l’allenamento.

come_utilizzare_lunghina_cane

lunghina_guinzaglio_lungo_cane_cosa_serve

3) PASSEGGIATE ALL’APERTO. Quando ci troviamo in aree verdi protette, aree boschive e spiagge per cani, quindi zone non urbane e lontane dai pericoli, possiamo portare a passeggio il nostro beniamino usando un guinzaglio lungo, in questo modo gli lasciamo più libertà di movimento, lui potrà annusare le tracce lasciate dagli altri animali e non dovrà necessariamente stare al nostro passo – che solitamente è più lento del suo – tutto ciò senza correre il rischio di perderlo o di mettere a repentaglio la sua o la altrui incolumità.

come_abituare_cane_usare_guinzaglio lunghina_ferplast_moschettone_maticmoschettone_magnetico_ferplast_opinioni

4) INSEGNARE A NON TIRARE. Una delle prime cose che si insegnano al cane nei primi mesi di vita è andare con il guinzaglio senza tirare o correre. Fare ricorso agli strumenti giusti è un valido aiuto, quindi almeno per iniziare, il guinzaglio lungo è fondamentale. Innanzitutto è importante sapere che non deve essere usato per manovrare o direzionare l’animale, ma deve assecondare il suo movimento, e il peloso a sua volta deve imparare ad ascoltare il proprietario e a stare al suo passo. Bisogna lasciare il cane il più possibile libero di esplorare e per questo il guinzaglio non dovrebbe mai essere teso, ma sempre rilassato: può stare davanti, dietro, di fianco, l’importante è che non tiri. La lunghina torna molto utile in questi casi, l’importante è stare attenti a raccoglierla non appena il cane si avvicina, per evitare che questa passi sotto le zampe del cane e che sia attorcigli a esse.

lunghina_cane_ferplast_sport_dog

Ricordate sempre che lo strumento è importante, ma lo è di più chi e come lo utilizza!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *