yulin-fiera-carne-cane-massacro-cina

STOP YULIN

Oggi 22 giugno si terrà a Yulin, città-prefettura della regione autonoma di Guangxi in Cina, il Festival della carne di cane al solstizio d’estate.

Anche quest’anno tutto il mondo si sta mobilitando per fermare questa barbarie.

Lo chiamano Festival, ma è difficile pensare che sia una festa uccidere migliaia di cani al giorno. Secondo Animals Asia Foundation, durante questo evento vengono massacrati circa 2 mila animali al giorno con il fine di mangiarne la carne.

La carne di cane è infatti considerata una prelibatezza in alcune zone della Cina.

È una delle più cruente manifestazioni, dove gli animali sono nella maggior parte dei casi catturati per strada o sottratti ai proprietari da bande criminali, trasportati e detenuti in gabbie piccolissime e affollatissime per poi essere uccisi crudelmente.

Gli animali vengono ammassati in gabbie minuscole con violenza e viaggiano per giorni ammalati, arrivando spesso senza vita a destinazione.

Il web è zeppo di video che documentano questa crudeltà, di immagini che mostrano a tutti noi quanta sofferenza procura a questi poveri animali.

Animals Asia Foundation, ma anche tantissime altre associazioni più piccole, si appellano da anni ai commercianti di carne di cane di Yulin perché pongano fine alla cattura illegale e alla tortura dei cani, anche per proteggere i consumatori dai rischi che deriva l’assunzione di carne di animali malati e avvelenati.

Noi speriamo, davvero con tutto il cuore, che quest’anno a Yulin non si tenga questo Festival disumano e immorale.

Perchè i cani devono restare i migliori amici dell’uomo non il suo cibo.

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *