portare il cane in spiaggia

IN SPIAGGIA CON FIDO!

State programmando le vacanze o una giornata al mare e non volete lasciare a casa Fido? Per fortuna sono sempre di più le spiagge dov’è ammesso il nostro peloso. Vediamo allora alcuni consigli utili per portare il cane in spiaggia.

Per non avere brutte sorprese, prima di fare le valigie è opportuno informarsi sulla spiaggia. In alcune, i cani possono entrare ma devono stare sempre al guinzaglio (in tal caso munitevi di un guinzaglio lungo per lasciare più libertà di movimento), in altre invece possono entrare solo in certe ore del giorno. Se vogliamo lasciare il nostro beniamino libero di scorrazzare, è meglio assicurarsi che nella spiaggia sia effettivamente consentito. Una volta accertati che è possibile portare il cane in spiaggia, è il momento di pensare a cosa avere con noi per trascorrere una giornata piacevole con il nostro fedele amico.

  1. OMBRA. Per il nostro fedele amico è fondamentale avere a disposizione dell’ombra. L’ideale sarebbe portare il cane in spiaggia nelle ore più fresche della giornata, di prima mattina o nel tardo pomeriggio, ma se trascorriamo l’intera giornata al mare allora è il caso di munirci di ombrellone (se la spiaggia non è attrezzata) o di andare in un luogo in cui ci siano alberi sotto cui poter riposare o passeggiare al riparo dal sole.
  2. ACQUA. Un’altra cosa importantissima per la salute del nostro cane è l’acqua, da avere in gran quantità in modo da evitare la disidratazione. Per fare bere Fido, possiamo portare delle ciotole pieghevoli, come quelle in gomma di Ferplast, disponibili da 0,5 L oppure da 1 L di capacità e perfette sia per l’acqua che per il cibo. In alternativa, un accessorio molto pratico è la borraccia per cani, che funge da recipiente e ciotola allo stesso tempo. In base alle abitudini alimentari del nostro cane, possiamo portare anche un sacchetto, come Treats Bag, con del cibo secco come crocchette o snack.
  3. CUCCIA. Sarà utile poi fornire al nostro cane un posto in cui riposare che non si riempia di sabbia e si rovini con l’acqua di mare. Adatti a questo scopo sono i cuscini o materassini in tessuto tecnico, come Jolly o Polo, visto che sono particolarmente resistenti all’usura e impermeabili. Prendete un modello in colori chiari perché il nero si scalda se lasciato al sole.
  4. PROTEZIONE. Anche i cani si possono scottare, specialmente quelli con naso e pelle rosa, con pelo raso (o rasato) e di colore chiaro! Per proteggerli possiamo usare un’apposita crema solare per cani, da applicare su orecchie, naso, pancia e zone glabre, proteggendo le parti più delicate.
  5. BAGNETTO. Sono pochi i cani a cui non piace farsi una bella nuotatina, meglio ancora se accompagnata da qualche divertente gioco, come un frisbee o qualche pupazzetto galleggiante che non si rovini con l’acqua. Attenti all’acqua di mare però: dopo ogni bagnetto sciacquate il cane con acqua dolce, facendo attenzione alle orecchie, e togliete la sabbia. A fine giornata, per mantenere un bel pelo, potete lavarlo con uno shampoo delicato oppure sciacquarlo bene e applicare un balsamo. Aiutatevi anche con un guanto in gomma o una spazzola morbida, quindi asciugate bene con un asciugamano.
  6. EDUCAZIONE. Ultimo ma non meno importante, non possiamo dimenticarci di essere educati anche in spiaggia. Portiamo con noi, quindi, un contenitore per sacchetti igienici, ad esempio i simpatici Dudù, disponibili in tante forme colorate, come orsetti, panda, maialini e tanti altri ancora. È bene inoltre portare Fido a fare la pipì fuori dalla spiaggia ogni ora/ora e mezza. Non vorremmo mai lasciare dei ricordini sgraditi!

blogger carlotta rubatelli che corre in spiaggia con i suoi due labrador

Foto credit @Carlotta Rubaltelli di Style and Trouble

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *