bambini_animali_benefici

UN CANE IN CLASSE CONTRO IL BULLISMO

Tante volte abbiamo parlato di come avere un cane in casa sia un beneficio per la crescita e lo sviluppo di un bambino; non è un caso se, proprio in questo ultimo periodo, sta prendendo vita in diverse scuole un’interessante iniziativa che coinvolge proprio gli amici a quattro zampe. Per fronteggiare la problematica del bullismo, infatti, si è deciso di introdurre nelle classi un cane, in modo da insegnare ed educare gli studenti a socializzare tra di loro.

Il bullismo è un fenomeno di violenza tipico degli ambienti scolastici e uno dei possibili strumenti per gestire questa difficoltà è la Pet Therapy: gli animali, i cani in particolare, grazie alla loro sensibilità, sono in grado di entrare in sintonia con gli esseri umani, tanto da raggiungere dei veri effetti terapeutici. Nell’ambito di un seminario promosso dall’Università Europea è nata l’idea, da parte di alcuni psicologi, di introdurre nelle scuole dei pelosi, per educare i ragazzi a rapportarsi gli uni con gli altri.

cane_classe_scuola_contro_bullismo

Come può un cane prevenire o limitare il problema del bullismo? Fido è un animale molto intelligente, ragiona, pensa, si emoziona, ha una memoria formidabile, in parole povere è un mediatore emozionale e la sua presenza mette tutti di buon umore.

Come sostiene la psicologa Giorgia Caucci: “Quando un cane entra in classe le dinamiche cambiano, c’è più armonia, coesione, voglia di collaborare tutti insieme”. Ecco perché il migliore amico dell’uomo diventa “il Maestro” che insegna ai ragazzi la cooperazione, la comunicazione, l’empatia, la pazienza, la sensibilità, l’ascolto.

progetto_cane_scuola_bambini

Vedere un cane passeggiare tra i banchi, con i suoi occhioni vispi e la lingua a penzoloni, fa passare la voglia di essere prepotenti, anzi tutt’altro: ci contagia con il suo amore, apre al dialogo, eleva l’attenzione e la curiosità e i messaggi educativi che trasmette vengono interiorizzati dagli studenti senza tanti sforzi.

Oltre a questo, è anche in grado di indurre nei bambini uno stato di sicurezza affettiva che li aiuta a relazionarsi con il mondo esterno, così che anche i fanciulli più timorosi, hanno il coraggio di farsi avanti e mettersi in gioco.

come_combattere_bullismo_adolescenti_cani

A proposito di gioco, questo è un aspetto davvero fondamentale in tutto ciò: giocare con il quattro zampe a scuola permette di stimolare l’interazione sociale e l’autostima; attraverso i momenti di svago e alle varie attività ricreative i ragazzi imparano ad esprimere la loro vivacità, condividendola poi con i compagni.

Il comportamento di una classe può cambiare positivamente con la presenza di un animale domestico, da un lato responsabilizza e dall’altro fa aumentare il senso di appartenenza di ogni singolo allievo al gruppo classe. Anche noi di Ferplast crediamo fortemente in questo progetto e speriamo di vederlo attuare sempre in più scuole!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *