paralare_con_animali_sintomo_intelligenza

PARLARE COI PROPRI ANIMALI È SINTOMO DI INTELLIGENZA

Capita di frequente che i proprietari di un animale domestico, sia esso un cane, un gatto o un coniglio si ritrovino ad intavolare lunghe conversazioni con i loro amici quadrupedi. I veri petlovers sanno benissimo di cosa stiamo parlando e, ammettetelo, quante volte vi hanno guardato con l’occhio storto? Da oggi, però, potrete vivere sonni tranquilli, perché gli studi lo confermano: chi parla con i propri pelosi è più intelligente!

C’è chi di fronte ad un cucciolo, proprio come di fronte ad un neonato, non riesce proprio a resistere e si lascia andare in moine, coccole e buffi discorsi con lui del tipo: «che hai fatto oggi?», «quanto sei bello?» o «hai mangiato tutta la pappa?». Tuttavia, nonostante animali e umani non riescano a comprendersi reciprocamente sul fronte linguistico, possono farlo dal punto di vista emotivo, analizzando sguardi, toni di voce, gesti e movimenti.

perchè_parlare_con_animali_fa_bene

La capacità di parlare con i propri amici a quattro zampe e, quindi, di attribuire caratteristiche umane a oggetti inanimati, animali, piante è un meccanismo noto come “antropomorfizzazione”; ma non c’è nulla di strano o preoccupante in tutto ciò, si tratta semplicemente di un nostro bisogno di comunicare e di avere compagnia a tal punto che, secondo uno studio dell’Università di Chicago, è sintomo di intelligenza e sta ad indicare una mente creativa ed elastica!

Uno dei motivi per cui tendiamo ad umanizzare un animale è che siamo portati a riconoscere e trovare facce ovunque e a decifrare espressioni anche dove effettivamente non sono presenti: ci avete mai fatto caso? Come afferma Il Dottor Nicholas Epley, professore del dipartimento delle scienze del comportamento dell’Università sopracitata, quest’abitudine che ha l’uomo di decodificare espressioni e sensazioni tipicamente umane in esseri viventi non-umani non è un segno di immaturità o puerilità, ma appunto di una mente sviluppata e quindi di intelligenza.

Se anche voi siete soliti provare una profonda empatia con Fido e Micio e amate parlare con loro, avrete sicuramente un cervello molto più attivo di chi non lo fa e questo, sicuramente, vi permetterà di creare un rapporto con i vostri compagni di vita pelosi ancora più speciale!

ferplast_blog_parlare_con_cane_e_gatto

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *