dieta_adatta_coniglio_consiglio

COSA NON DEVE MANGIARE UN CONIGLIO

Avete deciso di adottare un coniglio? Ottima scelta, ma prima ci si deve informare sulle sue abitudini e necessità, soprattutto alimentari, in modo da garantire al nuovo arrivato una vita sana e felice. Se siete indecisi su quali cibi somministrare o meno al vostro batuffolo, con la nostra mini guida non potrete sbagliare!

Il coniglio è un animale erbivoro, si nutre di erba, foglie, fieno, germogli, fiori, cortecce e vari alimenti vegetali. È fondamentale assicurargli una dieta sana ed equilibrata, ricca di fibre, in modo che non abbia problemi di denti, obesità o digestione.

Il cibo prediletto, che rappresenta un po’ la base della sua alimentazione, è il fieno: questo deve essere sempre a disposizione dell’animale ogni giorno della settimana, ovviamente pulito, fresco e croccante, da posizionare sia sulla fieniera che sulla lettiera (i conigli adorano sgranocchiarlo mentre fanno i bisogni!). Tra le verdure che si possono offrire quotidianamente troviamo: asparagi, sedano, radicchio, finocchio, indivia belga, insalata romana, insalata riccia, scarola, zucca, zucchine, erba di prato come il trifoglio.

fieno_dieta_coniglio

È vietato somministrare al batuffolo: verdura cotta, congelata o ammuffita; aglio e cipolla; legumi; patate, melanzane; semi e granaglie come mais e semi di girasole; lattuga e insalata iceberg perché essendo molto acquose provocano al coniglio dissenteria; tutti i carboidrati come pane, pasta, grissini, brioches, biscotti…; dolci e cioccolata ed infine i prodotti di origine animale, sia che si tratti di uova o di carne.

dieta_adatta_coniglio_consiglio

Un capitolo a sé è rappresentato dalla frutta. Quasi tutta può essere data al coniglio, ma essendo dolce può far aumentare il rischio di obesità, perciò va somministrata con moderazione (1 o 2 volte alla settimana in piccole quantità) e, soprattutto, rimuovendo sempre il nocciolo qualora fosse presente.

 ferplast_conigliera_consigli

Una corretta dieta è importante anche per la cura dei denti dei conigli, che altrimenti continuerebbero a crescere. Il fieno è sicuramente un valido alleato, ma sono necessari anche dei giochini da rosicchiare come quelli della linea Tiny & Natural di Ferplast, che hanno il pregio di essere assolutamente sicuri in quanto realizzati con componenti naturali, atossici e biodegradabili, non creano problemi se ingeriti e soprattutto non alterano la dieta.

quali_cibi_proibito_dare_coniglio

Il coniglio, a causa del suo delicato apparato digerente – che è a digestione continua – non può restare senza mangiare e senza bere a lungo, ecco perché è bene fargli sempre trovare un beverino a goccia con acqua fresca e pulita.

Buon appetito a tutti i coniglietti!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *