come abituare il cane al kennel

COME ABITUARE IL CANE AL KENNEL?

Nel precedente articolo abbiamo visto che cos’è il kennel, a cosa serve e in quali situazioni può rivelarsi indispensabile. Vediamo ora come abituare il cane al kennel.

È evidente che non si potrà mai prendere un cane adulto che non ha mai visto un kennel, chiuderlo dentro e sperare che non reagisca male. L’animale, infatti, va abituato progressivamente. L’ideale, naturalmente, sarebbe di cominciare da cucciolo, ma se ci armiamo di pazienza si possono ottenere ottimi risultati anche con un cane cresciuto.

Ecco alcuni step da seguire per abituare il cane al kennel:

  1. Si comincia mettendo la ciotola nel kennel e somministrando il cibo al suo interno, in modo da fargli prendere confidenza. Normalmente un cane penserà a mangiare, senza preoccuparsi di dove si trova;
  2. Quando il cane sembra essere a suo agio a mangiare nel kennel, si può provare a chiudere la porta mentre mangia. Se smette di mangiare e cerca di uscire, aprite e riprovate i giorni successivi. Se, invece, non mostra alcun segno di nervosismo è fatta: aprite quando termina di mangiare e fategli qualche coccola dicendogli che è stato bravo;
  3. Dopo un po’ di giorni che procede così, cominciate a lanciargli dei bocconcini nel kennel in modo che il cane entri e li cerchi autonomamente. Quando il cane si sarà abituato, chiudete la porta (per poco tempo) mentre si trova all’interno a cercare i bocconcini. Se si innervosisce, aprite subito, non deve mai essere una forzatura;
  4. Dopo qualche giorno che procedete così, mentre Fido è nel kennel a cercare i bocconcini dategli qualcosa di goloso, come un osso in pelle. Se rimane a rosicchiare nel kennel è un ottimo segnale, vuol dire che comincia a considerarlo il suo rifugio. Se invece vorrebbe uscire, chiudete la porta per qualche minuto rimanendo nei dintorni. Se a questo punto non si mette a rosicchiare il suo premio, quando riaprite la porta riprendetevi l’osso, quindi chiudete la porta lasciando il cane all’esterno. A questo punto probabilmente sarà lui a voler entrare. Riprovate i giorni seguenti.
  5. Continuate con queste tecniche finché non vi accorgete che il cane si trova a suo agio dentro al kennel e ci entra da solo.

Sappiate che è fondamentale che il kennel sia davvero un posto sicuro e tranquillo. Deve rappresentare un vero e proprio rifugio privato per Fido, in cui rintanarsi e sentirsi protetto. Per questa ragione, quando si trova all’interno, sia per riposare che per mangiare, è vietato disturbarlo o tormentarlo.

come abituare il cane al kennel

Utilizzando questi accorgimenti con costanza e pazienza vedrete che avrete successo: il cane considererà il kennel come la sua tana e ci entrerà da solo, senza avere problemi a rimanere chiuso dentro per esigenze domestiche o per essere trasportato in auto. In questo articolo, invece, trovate una piccola guida su come scegliere il kennel giusto in base alle vostre esigenze.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *